venerdì 27 aprile 2012

Scones

Scones all'uvetta di Benedetta Parodi
Gustiamoci una nuova ricetta british di Benedetta Parodi: gli Scones, piccoli panini tipici scozzesi simili a delle brioche ma un po' meno dolci. Nella versione vista nella puntata di oggi Benedetta utilizza l'uvetta nell'impasto, ma si possono utilizzare anche mirtilli o gocce di cioccolato. Ideali per accompagnare il tè gli scones possono essere serviti con burro, marmellata o miele.

Puntata I Menu di Benedetta: 27 Aprile 2012 (Menu Rito del Tè)
Tempo preparazione e cottura: 35 min ca.

Ingredienti Scones per 4 persone:
  • 2 cucchiai di lievito per dolci 
  • 500 gr di farina 
  • 110 gr di burro 
  • 2 cucchiai di zucchero 
  • 160 gr di uvetta 
  • 300 ml di latte 
  • sale 
  • 1 uovo
Procedimento ricetta Scones di Benedetta Parodi
  1. Aggiungere il lievito alla fontata di farina.
  2. Unire anche il burro fuso, lo zucchero, l'uvetta, il latte e un pizzico di sale.
  3. Impastare bene poi stendere l'impasto ottenuto su un foglio di carta forno con il matterello.
  4. Ricavare dei dischi di impasto aiutandosi con un bicchiere e disporli in una placca con carta forno.
  5. Spennellare con l'uovo e cuocere in forno a 200 gradi per 20 minuti finchè non saranno ben lievitati e dorati.
Contenuto video partner:


Giudizio: 4.5 su 5.0 - votato da 83 membri della redazione

8 commenti:

  1. Carissimi,
    ho provato la ricetta ma devo dire che, questa volta, non sono venuti buonissimi. Forse bisognerebbe aggiustare qualche ingrediente.
    Erano duri e piuttosto indigesti.
    Eppure ho seguito la ricetta alla lettera.

    RispondiElimina
  2. i miei invece col lievito madre erano perfetti! poco dolci come piace a me e soffici....

    RispondiElimina
  3. Salve, ho appena fatto e assoggiato questi scones. Ottimi, ma io ho adottato qualche piccolo accorgimento:
    -ho dovuto aggiungere altra farina perché l'impasto risultava troppo cremoso e non si poteva lavorare;
    -ho steso leggermente l'impasto, senza premere troppo e senza farli fini (perché si gonfiano appena, dunque devono avere già una bella consistenza sin dall'inizio);
    -dovreste stare attenti a come cucina il vostro forno! Nel mio a 200° erano pronti poco dopo i 10 minuti. Se li lasciavo 20 sarebbero stati duri e bruciacchiati.
    Spero possa esservi stata utile!
    A presto e buona cucina! =)

    RispondiElimina
  4. Ciao, oggi ho preparato gli scones, ed ora che sono sfornati non riesco a resistere perchè sono davvero deliziosi. Anch'io come Angi ho apportato alcune modifiche, perchè l'impasto risultava troppo morbido, quindi ho aggiunto 50g di amido di mais, 16g di lievito anzichè 2 cucchiai e solo 100g di burro.
    Ho tenuto il forno a 180° e ho cotto per 20 minuti, sono rimasti morbidi dentro e leggermente croccanti fuori, il sapore è davvero delizioso e la preparazione è molto veloce e semplice.
    Buona continuazione a tutte.

    RispondiElimina
  5. Salve,
    ho fatto gli scones, eccezionali, i nipoti mi hanno chiesto + volte se li avevo fatti "davvero", 1 impasto eccellente ho aggiunto appena 1 pò di farina in +, ma giusto per la manipolazione in fase di lavorazione e poi ho sostituito 50 gr di farina OO con 50 gr di farina integrale ed ho sostituito l'uvetta con le gocce di cioccolato, risultato eccellente.
    Anch'io, come la mia omonima di cui a commento datato 07/05, li ho tenuti in forno 15 mnt a 180°.
    Grazie Benedetta, la cucina è 1 ottimo amante!

    RispondiElimina
  6. Un consiglio.... grazie; e se l'impasto lo mettessi negli stampi al silicone? Dani65

    RispondiElimina
  7. Io li ho fatti diverse volte e mi sono sempre trovata bene con il dosaggio di Benedetta tranne che per il livieto (ne uso una bustina intera e non solo 2 cucchiai) e l'uvetta (ne metto molta di meno).
    Li preferisco con l'uvetta, ma non male anche con il cioccolato
    Di per sé in effetti non hanno tanto sapore perché sono concepiti per essere accompagnati con burro e marmellata.
    Comunque, di recente sono stata in Inghilterra e in effetti i loro sono molto più alti, quindi questa sera provo a dargli un tempo di lievitazione prima di stendere la pasta (e giusto il commento precedente di stenderla appena con il mattarello, lasciarla alta).
    Buona merenda a tutti.

    RispondiElimina
  8. PER STENDERE LA PASTA SENZA AGGIUNGERE FARINA, BISOGNA FARE RIPOSARE L'IMPASTO IN FRIGO PER MEZZORA, IL BURRO SI SOLIDIFICA E L'IMPASTO DIVENTA STENDIBILE.

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento o condividi la tua esperienza!

Ricordati di:
- non scrivere mai la tua email all'interno del commento
- cerca di rispettare l'ortografia e utilizza una buona punteggiatura
- evita di scrivere tutto in maiuscolo
- non inviarci commenti offensivi, né contro la legge o il buon costume.

I commenti che non rispettano queste semplici regole ed i commenti spam saranno cestinati a discrezione della redazione.