mercoledì 28 novembre 2012

Biscotti per l'Albero di Natale

Biscotti per l'Albero di Natale di Benedetta Parodi
Per la rubrica regali di Natale commestibili, vediamo come preparare dei buonissimi e carinissimi biscotti per l'albero con Markus, chef esperto di cucina altoatesina che in compagnia di Benedetta a cucinato i classici biscotti al panpepato.

Puntata I Menu di Benedetta: 28 novembre 2012 (Menu Giorni di Pioggia)
Tempo preparazione e cottura: 40 min ca. + 2/3 giorni

Ingredienti Biscotti di Panpepato per l'Albero di Natale:
  • 35 ml di acqua
  • 110 gr di zucchero
  • 330 gr di miele
  • 250 gr di farina di segale
  • 100 gr di farina 00
  • 1 tuorlo
  • cardamomo
  • chiodi di garofano
  • cannella
  • noce moscata
  • 7 gr di ammonio
  • 5 gr di potassa
  • latte qb
  • mandorle, noci e ciliege candite qb
Procedimento ricetta Biscotti per l'Albero di Natale di Benedetta Parodi
  1. Sciogliere lo zucchero nell'acqua in un pentolino.
  2. A fuoco spento aggiungere il miele e mescolare bene.
  3. A parte unire le farine e disporle sulla spianatoia a fontana.
  4. Trasferire parte dello sciroppo al miele al centro della farina ed iniziare ad impastare, aggiungendo gradatamente tutto lo sciroppo rimasto.
  5. Lasciare riposare l'impasto coperto anche per qualche giorno.
  6. Mescolare un tuorlo con le spezie: cardamomo, chiodi di garofano, cannella e noce moscata.
  7. Unire questo composto all'impasto dei biscotti.
  8. Sciogliere i lieviti nel latte e unire anch'essi all'impasto.
  9. Stendere l'impasto con il matterello e ritagliarlo con le formine natalizie.
  10. Spennellare i biscotti con il latte, poi praticare il foro per il nastrino.
  11. Completare guarnendo con mandorle, noci e ciliegie candite.
  12. Infornare a 170 gradi per circa 8 minuti.
Contenuto video partner:


Giudizio: 4.5 su 5.0 - votato da 83 membri della redazione

8 commenti:

  1. Bella ricetta ma con cosa si possono sostituire l'ammonio e la potssa che sicuramente non sono facili da reperire?

    RispondiElimina
  2. Se non si hanno a disposizione l'ammonio e potassa, si può utilizzare del semplice lievito per dolci?

    RispondiElimina
  3. si, si puo' benissimo utilizzare del lievito per dolci!

    RispondiElimina
  4. Ho provato la ricetta: un disastro! Innanzitutto, vogliamo parlare della reperibilità degli ingredienti? A parte i due lieviti (che sono il problema minore): la farina di segale e il cardamomo dove li prendo? A Ischia (dove vivo) li ho cercati inutilmente per una settimana, a Napoli sono riuscita a trovare in un negozio bio solo la farina ma integrale o di kamut, non di segale. La pasta è appiccicosissima e difficile da lavorare (a meno che non si aggiungano altri 5 Kg di farina solo per cercare di staccarsela dalle mani). Usando le formine tipo quelle utilizzate nella puntata vengono fuori all'incirca 15 biscotti, un pò pochi in proporzione alla fatica fatta (raddoppiare la dose vorrebbe dire annegare nel miele e formare una gigantesca palla appiccicosa, pensateci se volete sbarazzarvi di qualcuno che vi sta nei piedi mentre cucinate). Ma il massimo dello stupore sarà al termine della cottura: non riesco a capire per quale processo chimico ho infornato biscotti di farina e (soprtattutto) miele e ho sfornato plastica!! Ma i 330 g di miele, dove sono finiti? Se sfortunate come me avete deciso di realizzare questi biscotti e dopo tanta fatica non volete diventare un ritarifiuti ma neanche sprecare il tempo impiegato vi dò un suggerimento: forse questa ricetta viene solo nel Tirolo (chissà, i biscotti preferiscono il freddo). Per noi "poveri" meridionali potete tritare i biscotti nel mixer insieme agli scarti di pandoro, merendine, altri biscotti e fare dei fantastici biscotti all'amarena napoletani! Se comunque avete dei suggerimenti, sono ben accetti, anche se la ricetta è stata già cestinata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me son venuti buonissimi! Forse tu non sein capace in cucina

      Elimina
    2. A me sono venuti benissimo!! Se non trovi gli ingredienti non puoi dare la colpa alla ricetta!!!

      Elimina
  5. A me sono venuti bene e non abito nel Tirolo. Il cardamomo lo trovi in qualsiasi negozio che venda spezie, se non c'è puoi aggiungere più cannella o altra spezia a piacere. La farina di segale la trovi nei negozi bio, se non c'è metti farina di frumento integrale. I lieviti li trovi al supermercato, ammoniaca per dolci e lievito chimico sempre per dolci. I biscotti non vengono duri, devono rimanere morbidi. Se secondo te gli stampi sono troppo grandi perché non li usi più piccoli!?

    RispondiElimina
  6. La potassa propriamente detta altro non è che il carbonato di potassio che è nocivo per ingestione!! Spero che al massimo voleste intendere bicarbonato di potassio che può essere sostituito con il bicarbonato di sodio.

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento o condividi la tua esperienza!

Ricordati di:
- non scrivere mai la tua email all'interno del commento
- cerca di rispettare l'ortografia e utilizza una buona punteggiatura
- evita di scrivere tutto in maiuscolo
- non inviarci commenti offensivi, né contro la legge o il buon costume.

I commenti che non rispettano queste semplici regole ed i commenti spam saranno cestinati a discrezione della redazione.