venerdì 3 maggio 2013

Mousse di Tonno

Mousse di Tonno di Benedetta Parodi
Le cose buone spesso sono le più semplici, come questa mousse di tonno, perfetta da servire come antipasto assieme a crostini o crackers per aprire un menu informale. Benedetta ce la propone per accompagnare la sua ricetta salvacena di stasera.

Puntata I Menu di Benedetta: 3 maggio 2013 (Menu Cucina in Comitiva)
Tempo preparazione e cottura: 10 min. ca.

Ingredienti Mousse di Tonno per 4 persone:
  • formaggio cremoso
  • tonno sott’olio
  • pomodorini
  • capperi
Procedimento ricetta Mousse di Tonno di Benedetta Parodi
  1. In una ciotola mescolare bene formaggio cremoso e tonno sgocciolato in uguali quantità fino ad ottenere una crema abbastanza omogenea.
  2. Trasferire in una ciotolina da portata e decorare con pomodorini tagliati a dadini e capperi.
Contenuto video partner:


Giudizio: 4.5 su 5.0 - votato da 23 membri della redazione

2 commenti:

  1. mmm che bontà, però la banoffee pie me l'avete fatta sbagliare, mannaggia a voi

    RispondiElimina
  2. Ciao Benedetta, seguo con piacere la tua trasmissione, è grazie a te e alla semplicità delle tue ricette che mi sono avvicinata ai fornelli. Un unico appunto: sarebbe bello se non dessi più ricette col tonno per almeno 3 buoni motivi:

    a) Il tonno, essendo un predatore di grossa taglia ai vertici della catena alimentare marina, assimila e accumula forti dosi di mercurio. Che noi a nostra volta mangiando il tonno, immettiamo nel nostro organismo col rischio di creare problemi alla nostra salute.

    b) A causa di una pesca eccessiva e sconsiderata, il tonno è prossimo all'estinzione. ESTINZIONE!!! Stiamo prelevando dal mare tonni a una velocità tale che non consente la ripopolazione della specie. I cicli riproduttivi sono lunghi e non permettono ai nuovi nati di rimpiazzare adeguatamente gli esemplari catturati. Ben 5 delle 8 specie di tonno esistenti sono considerate praticamente estinte dai biologi marini (compreso il famoso tonno pinna gialla).
    L'enorme giro di denaro che va ad arricchire le tasche delle multinazionali fa si che non si pubblicizzi troppo la situazione allarmante in cui si trova questa specie marina, inoltre il "sex appeal" del povero tonno non aiuta di certo a intenerire il cuore di va ad acquistarlo in scatoletta... nessuno si sognerebbe mai di mangiare un panda, simbolo per eccellenza delle specie a rischio, così bello, tenero e peloso, ma un tonno!

    c) Durante la cattura dei tonni finiscono nelle reti anche altre specie marine (delfini, mante, squali e a volte tartarughe) che il pescatore si guarda bene dal rigettare in mare. Si stima che ogni 10 Kg di tonno, circa 1 Kg sia di altri animali "indesiderati".

    Tra non molte decine di anni questi silenziosi abitanti potrebbero non popolare più i nostri mari causando disordini nel delicato equilibrio dell'ecosistema marino. Tra l'indifferenza e il silenzio di molti.

    Ancora più bello sarebbe se poi motivassi pubblicamente la scelta dinon proporre più tonno nelle tue gustose ricette.

    Ciao e grazie per la tua simpatia!
    Damiana

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento o condividi la tua esperienza!

Ricordati di:
- non scrivere mai la tua email all'interno del commento
- cerca di rispettare l'ortografia e utilizza una buona punteggiatura
- evita di scrivere tutto in maiuscolo
- non inviarci commenti offensivi, né contro la legge o il buon costume.

I commenti che non rispettano queste semplici regole ed i commenti spam saranno cestinati a discrezione della redazione.